Movimenti per la pace. Mostra itinerante di Luciano Nadalini.

La pace non è solo assenza di guerra. E’ giustizia sociale, è rispetto della dignità e della persona umana, è riconoscere se stessi negli altri, è riconoscere agli altri quei diritti che vogliamo siano da noi riconosciuti.
La pace è un diritto sancito dalla costituzione che ognuno di noi deve costruire ogni giorno, con fatica. “Movimenti di pace” ci guida in un percorso temporale che va dagli anni ottanta agli anni duemila. Testimoniano un vissuto che ha segnato profondamente la storia degli ultimi anni del Novecento, raccontando mediante le immagini come si possa contribuire, con l’impegno di tutti, a costruire la cultura della pace denunciando gli orrori della guerra. Questa mostra nasce anche come omaggio a tutti i cittadini che non hanno mai rinunciato all'impegno civile e politico per dare anima e corpo all'articolo 11 della Costituzione “L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo”.
La mostra è a disposizione delle scuole che ne fanno richiesta.