TELEFONI E INDIRIZZI

SERVIZIO ASSISTENZA TERRITORIALE

(Mostra nell'organigramma)

VIALE ALDO MORO, 21
40127 BOLOGNA
telefono: 0515277319-7320-7291
fax: 051 5277062
email: assistenzaterritoriale@regione.emilia-romagna.it
email certificata: AssistenzaTerritoriale@postacert.Regione.Emilia-Romagna.it

Responsabilità Dirigenziali

integrazione socio-sanitaria dell'area della non autosufficienza e gestione del frna
FABRIZIO RAFFAELE
telefono: 051 5277333, email: raffaele.fabrizio@regione.emilia-romagna.it

salute mentale e dipendenze patologiche
FERRI MILA
telefono: 051 5277260, email: mila.ferri@regione.emilia-romagna.it

salute nelle carceri
CILENTO ANNA
telefono: 051 5277477, email: anna.cilento@regione.emilia-romagna.it

Responsabilità specifiche

formazione specifica in medicina generale
CACICI ROSA
telefono: 051 5277288, email: rosa.cacici@regione.emilia-romagna.it

garanzia e qualificazione dell'accesso alla specialistica ambulatoriale
GARUTI ENRICA
telefono: 051 5277306, email: enrica.garuti@regione.emilia-romagna.it

monitoraggio interventi frna e coordinamento attuazione accreditamento nei servizi socio sanitari
SCHIAVON BARBARA
telefono: 051 5277527, email: barbara.schiavon@regione.emilia-romagna.it

presidio giuridico in materia di farmaci e farmacie
NEGRI MARIA GIULIA
telefono: 051 5277296, email: mariagiulia.negri@regione.emilia-romagna.it

programmazione della rete di assistenza integrata domiciliare soggetti fragili e cure palliative
ROLFINI MARIA
telefono: 051 5277246, email: maria.rolfini@regione.emilia-romagna.it

promozione della qualità delle attività relative alla neuropsichiatria dell'infanzia e dell'adolescenza
CAPPAI MICHELA
telefono: 051 5277263, email: michela.cappai@regione.emilia-romagna.it

promozione, sviluppo e innovazione nell'ambito del percorso nascita e promozione della qualità dei consultori familiari e consultori pediatrici
CASTELLI ELENA
telefono: 051 5277314, email: elena.castelli@regione.emilia-romagna.it

sviluppo della programmazione e delle attività in tema di dipendenze patologiche
FRANCIA FRANCA
telefono: 051 5277480, email: franca.francia@regione.emilia-romagna.it

sviluppo delle politiche socio - sanitarie per i disabili
MAZZA LUIGI
telefono: 051 5277473, email: luigi.mazza@regione.emilia-romagna.it


» Persone assegnate

Competenze:


- realizzazione del Piano Sociale Sanitario Regionale e programmazione, pianificazione e monitoraggio delle attività distrettuali in ambito sanitario e socio-sanitario;

- monitoraggio e valutazione delle politiche di integrazione sociale: area del disagio, infanzia e adolescenza, non autosufficienza, salute mentale, anziani e disabili;

- coordinamento degli interventi per l'integrazione sanitaria e sociale: prevenzione, reinserimento, abilitazione sociale ed educativa nei settori della salute mentale e delle dipendenze patologiche nelle diverse fasce di età;

- coordinamento del processo di accreditamento dei servizi e delle strutture socio sanitarie e relativo monitoraggio;

- assegnazione, monitoraggio e valutazione dell'uso delle risorse del Fondo regionale e dei Fondi nazionali per la non autosufficienza;

- definizione del sistema di compartecipazione dei cittadini al costo dei servizi sanitari e socio-sanitari e elaborazione di strumenti per la comunicazione agli enti locali e alle rappresentanze dei cittadini sulla politica dei servizi;

- collaborazione allo sviluppo di politiche integrate sociali e sanitarie nei settori dell'urbanistica, della casa, dei trasporti, della cultura e del lavoro;

- programmazione del sistema dell'assistenza primaria in ambito residenziale, semiresidenziale, ambulatoriale e domiciliare (Case della Salute, Ospedali di Comunità, Hospice, Casa Residenza per Anziani, Centri Diurni, rete dei Medici e Pediatri di Famiglia, rete delle cure palliative, domicilio del paziente);

- programmazione dell'assistenza specialistica ambulatoriale ospedaliera e territoriale e del programma di assistenza odontoiatrica;

- programmazione dei servizi di salute mentale (dipendenze patologiche, neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza) ambulatoriali, semiresidenziali, residenziali e ospedalieri gestiti dalle Aziende sanitarie o da privati profit e no profit attraverso specifici Accordi;

- programmazione delle attività sanitarie nelle carceri in collaborazione con altri servizi della Direzione generale e presidio delle attività dell’Osservatorio regionale salute mentale e salute nelle carceri;

- presidio delle relazioni con il Provveditorato Regionale dell'Amministrazione Penitenziaria e il Centro Giustizia minorile e definizione del Programma regionale per il superamento degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari;

- elaborazione di indirizzi per l'applicazione omogenea degli accordi nazionali, regionali e locali per il personale convenzionato e per le farmacie aperte al pubblico;

- coordinamento per la formazione triennale specifica in medicina generale e collaborazione con l'Agenzia sanitaria e sociale regionale sulle attività del Centro regionale di formazione in medicina generale;

- attuazione degli indirizzi nazionali e regionali relativi al percorso nascita e all’area pediatrica anche tramite il coordinamento della Commissione Nascita;

- partecipazione, coordinamento e supporto tecnico agli organismi di partecipazione per l'attuazione del Piano di azione regionale per la popolazione anziana (PAR) e per la popolazione giovane;

- coordinamento della Consulta regionale per le politiche a favore delle persone con disabilità, della Consulta regionale per la Salute Mentale e rapporti con il Coordinamento regionale delle Associazioni dei familiari, con le Organizzazioni profit e no profit del Volontariato sociale;

- realizzazione delle strategie per l'uso appropriato e sicuro dei farmaci e dei dispositivi medici in ospedale e nel territorio, nel rispetto delle risorse economiche disponibili, in rapporto
con le aziende sanitarie e con i professionisti del SSN;

- direzione della Commissione regionale del farmaco (CRF), della Commissione Regionale sui Dispositivi Medici (CRDM) e del centro regionale per la farmacovigilanza e per la dispositivo- vigilanza;

- aggiornamento del Prontuario terapeutico regionale (PTR), coordinamento della commissione dei dispositivi di ogni azienda sanitaria/area vasta e delle commissioni del farmaco di Area vasta;

- elaborazione di linee di indirizzo, linee guida terapeutiche, indicatori d’uso per i farmaci e coordinamento con le istituzioni nazionali e regionali per l’applicazione delle norme nel campo dell'assistenza farmaceutica;

- partecipazione ai tavoli nazionali e interregionali sul tema dell'assistenza farmaceutica e dei dispositivi medici e collaborazione con Intercenter nella definizione delle strategie di acquisto di farmaci e dispositivi medici.

» Scarica il programma di attività per l'anno 2018