A visitors’ evaluation index for a visit to an archaeological site

Autori:
Martin-Ruiz D., Castellanos-Verdugo M., Oviedo-Garcia M.
Pubblicazione:
Tourism management
Anno:
2010
Mese:
Ottobre
Paese:
Paesi Bassi
Città:
Amsterdam
Numero:
31(5)
Pagina:
590-596
Editore:
Elsevier Science
Soggetti interpellati:
Campione di viaggiatori
Comparto:
Servizi turistici
Periodo analisi dal:
2006
Area territoriale:
Spagna
Tipo di letteratura:
Letteratura Scientifica
Parole chiave:
Indagine campionaria, Indicatori, Modello a equazioni strutturali, Qualità, Questionario

Abstract

In questo lavoro gli autori propongono e validano un indice attraverso cui i visitatori di un sito archeologico possono valutare la qualità dei servizi offerti dai gestori del sito. Il lavoro contiene una discussione iniziale della letteratura sui costrutti latenti utili per la costruzione dell’indice: qualità, esperienza, comodità del servizio e soddisfazione del cliente. Successivamente viene introdotto l’indice che gli autori intendono proporre. La validazione dell’indice proposto è basata su uno studio empirico di 1021 visitatori del sito archeologico romano di Italica, situato nei pressi di Santiponce, in Spagna. Il questionario sottoposto ai turisti misura due dimensioni fondamentali: benefici e criticità percepite dal visitatore. Si compone complessivamente di venti domande con risposte ordinali su una scala a cinque punti. Il questionario contiene inoltre una domanda finale sulla soddisfazione generale e due domande relative all’intenzione di riptere la visita e alla raccomandabilità della stessa. Utlizzando i modelli ad equazioni strutturali, l’analisi dei dati conferma la presenza nell’indice di quattro componenti strutturali: esperienza e qualità del servizio, difficoltà di accesso e difficoltà di fruizione. Tra queste, l’esperienza del servizio emerge come quella che fornisce il maggior contributo all’indice complessivo.

AVVERTENZA

Questa banca dati non contiene i testi delle pubblicazioni bensì i riferimenti bibliografici e le informazioni utili al loro reperimento e all'individuazione dei contenuti. Le opere catalogate sono di norma reperibili presso biblioteche specializzate e centri di documentazione; in caso contrario sarà opportuno rivolgersi direttamente all'editore o all'istituto di ricerca o all'ente promotore.