L’ascolto dei più giovani: un diritto e una risorsa.
Incontri con la Garante per l’infanzia e l’adolescenza

Dare voce ed ascolto alle persone minori d’età è uno degli obiettivi strategici della Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza, che si rifà a quanto previsto dalla Convenzione ONU sui Diritti del fanciullo.
La Garante, insieme al suo staff, ha predisposto e sta realizzando un progetto di ascolto e partecipazione dei minori rivolto a scuole di ogni ordine e grado, Consigli Comunali dei Ragazzi/e o altre realtà aggregative di ragazze e ragazzi, presenti sul territorio regionale.
La finalità principale è dare valore al punto di vista di bambine, bambini e adolescenti su tematiche che li riguardano, accrescendo al contempo nei giovani partecipanti la conoscenza e la consapevolezza dei propri diritti, in un confronto diretto (in presenza o da remoto) con la Garante che ha il ruolo istituzionale di garantire i diritti e gli interessi delle persone minori di età.